Le attività

Particolare del portale del Castello dell'Aquila

La Soprintendenza per i Beni Artistici, Storici ed Etnoantropologici dell'Abruzzo, per quanto attiene all'attività legata alla tutela, si occupa di:

  • unificare ed aggiornare le funzioni di catalogo e tutela nell'ambito della regione, secondo criteri definiti dalle direzioni centrali;
  • autorizzare l'esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni mobili di interesse storico artistico, ivi compresi i dipinti murali e gli apparati decorativi;
  • partecipare ed esprimere pareri, riferiti ai settori e agli ambiti territoriali di competenza, nelle conferenze di servizi;
  • amministrare e controllare i beni dati in consegna;
  • curare l'istruttoria finalizzata alla stipula di accordi e convenzioni con i proprietari di beni culturali oggetto di interventi conservativi alla cui spesa ha contribuito il Ministero al fine di stabilire le modalità per l'accesso ai beni medesimi da parte del pubblico;
  • istruire e proporre i provvedimenti di verifica dell'interesse culturale;
  • istruire i procedimenti concernenti le sanzioni ripristinatorie e pecuniarie previste dal Codice;
  • istruire e proporre alla direzione competente l'esercizio del diritto di prelazione.

In tema di valorizzazione, la Soprintendenza si occupa di:

  • programmare, organizzare e coordinare manifestazioni, mostre, convegni e seminari, con finalità scientifiche e divulgative;
  • redigere cataloghi e testi scientifici;
  • progettare e realizzare programmi educativi e curare l'eventuale attività didattica e di comunicazione relativa ai beni di competenza.